Consulenza aziendale e manageriale

Consulenza Creativa di Impresa

Un'idea che non sia pericolosa non merita affatto di essere chiamata idea

Oscar Wilde
Immagine
 Intestazione... di Admin

\\ Blog consulenza aziendale : Storico : Consulenza Online Gratuita (inverti l'ordine)
Di seguito gli interventi pubblicati in questa sezione, in ordine cronologico.
 
 
Di Massimo Vasi (del 02/06/2012 @ 08:50:11, in Consulenza Online Gratuita, linkato 27229 volte)

Riceviamo una domanda da Armando e la pubblichiamo integralmente insieme alla risposta del nostro staff

 
Domanda

Egregio Dottore, ho un laboratorio artigianale di panificazione e produco quasi tutti i tipi di pane e pasticceria da forno. Nonostante distribuisco direttamente i miei prodotti nella mia zona e quindi dovrei guadagnare di più perché salto il passaggio degli intermediari commerciali, da almeno cinque anni vedo che gli utili si riducono sempre di più e a stento ormai riesco a mantenere in vita la mia azienda. Che succede? Perché prima, con la stessa struttura e producendo le stesse cose per lo stesso mercato, riuscivo a vivere bene e ad avere anche la possibilità di pensare a crescere?

Armando

 

Risposta (a cura del Dott. Massimo Vasi)

Caro Armando, il punto è che non è più lo stesso mercato! Oggi qualsiasi settore è affollato di concorrenti diretti ed indiretti, grandi e piccoli, che seguono le regole oppure no. In un ambiente competitivo così turbolento e selettivo non si può andare avanti per inerzia gestionale, cioè affidarsi solo all’esperienza ed a quello che si è sempre fatto; in un settore come quello della panificazione, per esempio, bisognerebbe elaborare continuamente delle analisi di economicità sia nelle diverse fasi della filiera (produzione e distribuzione, nel suo caso), sia nelle tipologie di produzione e finanche nei singoli prodotti. Ogni azienda dovrebbe conoscere con la massima precisione possibile la reale attribuzione dei costi ad ogni singolo prodotto, cioè quanto effettivamente produce in termini di marginalità ogni singola vendita. Si tratta di un discorso complesso che non può essere esaurito in questa sede, ma per fornirle qualche indicazione le dirò che dovrebbe istituire immediatamente un sistema di Controllo di Gestione piuttosto dettagliato, così da individuare le attività, le produzioni ed i prodotti che apportano più o meno beneficio in azienda e come, se possibile, trovare un modello produttivo o di gestione che minimizzi i costi senza deprimere le vendite. Ripeto, è sicuramente un’attività abbastanza complessa, ma nei mercati attuali l’improvvisazione, l’approssimazione e la cecità nel controllo portano solo, prima o poi, alla rovina.

Ci contatti per farsi aiutare a raggiungere i suoi obiettivi.

 
Di Massimo Vasi (del 02/06/2012 @ 08:39:52, in Consulenza Online Gratuita, linkato 28322 volte)

Riceviamo la domanda di Giovanna e la pubblichiamo integralmente insieme alla risposta del nostro staff

 
Domanda

Vorrei sapere come mai dai conti del mio Commercialista risulta che anche quest’anno devo pagare un bel po’ di tasse varie ed invece ho sempre problemi di liquidità. Per quanto ne so le tasse si pagano sul reddito d’impresa, ma allora perché di questo reddito non mi resta niente?
Grazie. Giovanna

 

Risposta (a cura del Dott. Massimo Vasi)

Cara Giovanna, le spiegazioni possono essere diverse e dipendono dalla situazione economica e finanziaria della Sua azienda. Un primo motivo di questa palese discordanza potrebbe essere nel fatto che il reddito prodotto non è momentaneamente disponibile. Di solito l’imprenditore che non tiene sotto controllo continuo i propri conti, percepisce soltanto la dimensione finanziaria dell’azienda, ovvero il flusso delle entrate e delle uscite monetarie di qualsiasi tipologia ed estrazione; invece la tassazione riguarda l’aspetto economico, cioè la produzione di reddito e quindi (mi passi la grossolana semplificazione per non entrare nei dettagli delle varie tipologie di imposte) quanto risulta dal saldo netto tra la valorizzazione della produzione in uscita (Ricavi) ed il valore dei fattori produttivi in entrata (Costi). In pratica, basta che i crediti verso i clienti siano cresciuti o che i rimborsi di vecchi debiti di finanziamento siano superiori al reddito prodotto ed ecco che le risorse monetarie correnti non sono più sufficienti neanche a pagare le imposte. Altro motivo potrebbe essere che lei ha già utilizzato per le esigenze private tutto il reddito prodotto o anche di più: non è raro l’errore commesso dagli imprenditori di scambiare i Ricavi con il Reddito!

Ovviamente possono esserci altre motivazioni, ma queste sono fra le più comuni.

Se ha bisogno di approfondire l’argomento o gradirebbe altre delucidazioni, ci contatti direttamente e la serviremo con piacere

 
Di Gianfranco Modica (del 30/05/2012 @ 10:41:26, in Consulenza Online Gratuita, linkato 30336 volte)

Test

 
Pagine: 1