Consulenza aziendale e manageriale

Consulenza Creativa di Impresa

Un'idea che non sia pericolosa non merita affatto di essere chiamata idea

Oscar Wilde
Immagine
 Soldi... di Massimo Vasi

Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
 
 
Di Novella Fabbri (del 19/09/2013 @ 21:58:26, in NOTIZIE DI CONSULENZA IN EVIDENZA, linkato 25020 volte)
 
Ho il mio account su face book dal 2008 e da quando è iniziata la mania dei giochi non ho mai risposto agli inviti dei miei amici per giocare ad uno di essi.

Anzi ero una di quelle che minacciava la rimozione dell’amicizia nel caso in cui qualche contatto incurante dei miei continui rifiuti, avesse continuato a mandarmi gli inviti.

Poi un giorno vedo mia nipote che fissa lo schermo del computer ed ogni tanto si lascia andare a qualche piccolo commento del tipo  “dai, dammi una vita … regalami 3 mosse … maledetto cioccolato … sugar crash …. “. Le chiedo cosa stia facendo e mi risponde che sta giocando.

Io con la bocca un po’ storta penso tra me e me “ Ecco pure lei con la fissa di questi giochi.”. Ma tanto per continuare la conversazione mi avvicino e vedo che sta muovendo a destra e a sinistra quelle che apparentemente sembrano delle caramelle.

Penso:  “Mah, che gioco stupido, non sembra così difficile né tanto meno particolarmente divertente”. Lei mi chiede se voglio provare perché non riesce a superare il livello. “Livello penso io? Ma quale livello?”. Mi spiega in due parole cosa devo fare ed inizio a giocare.
Bene, da quel giorno non ho più smesso e sono diventata un’ accanita giocatrice, sostenitrice nonché incitatrice al gioco ad oggi più famoso del mondo :  CANDY CRASH SAGA !!!

Considerato il mio lavoro di consulente aziendale nel ramo marketing e comunicazione, non potevo assolutamente non andare a vedere chi era l’artefice del gioco che per me è diventata oltre che un passatempo divertente anche una mostruosa sfida personale,  nel momento in cui arrivo a dei livelli per i quali mi occorrono giorni ed in alcuni casi anche settimane, per riuscire a superarli.

Apro Google per rintracciare qualche informazioni e trovo subito quello che sto cercando. L’azienda si chiama King.com, ovviamente è una software house ed è stata fondata da … un italiano : Sig. Riccardo Zacconi, 46 anni, nato a Roma. E te pareva, altra talento tutto italiano fuggito all’estero. 

Riccardo Zacconi dopo essere emigrato a Londra nel 2000, decide di esordire nel mondo digitale e crea l’azienda che lo scorso anno ha lanciato nel web Candy Crush Saga , la cui traduzione italiana sarebbe "L'avventura delle caramelle schiacciate". 

Questa azienda oggi ha uffici in tutto il mondo  ed impiega più di 300 persone ed è il secondo produttore di videogame per Facebook. L’azienda cresce ogni giorno di più, tant’è che nel corso di una recente  intervista Mr. Zacconi ha dichiarato che per la fine dell’anno 2013 arriverà ad assumere all’incirca altre 300 persone !! Chi fosse interessato a farsi un’esperienza di lavoro all’estero può valutare le varie figure attualmente ricercate dalla king. Ecco il link :  http://about.king.com/jobs/open-positions

Candy Crush Saga ha battuto ogni tipo di previsione, superando le più rosee aspettative sia dei suoi creatori sia della società di ricerca AppData: ben 45 milioni di utenti mensili, cifre da capogiro che consacrano questo gioco come un vero e proprio fenomeno del Web.
 
Il suo successo è stato così lampante che il quotidiano The Guardian ha deciso di inserire Zacconi nella classifica dei personaggi più importanti  ed influenti del mondo multimediale, alle spalle di pezzi da novanta come Jeff Bezos di Amazon, Larry Page di Google e Marissa Mayer di Yahoo!

Ma come funziona il gioco ? E’ semplicissimo !!! Lo schema che si apre sul computer è pieno di caramelle coloratissime, occorre incastrare tre caramelle dello stesso tipo in verticale o in orizzontale così da farle sparire  dallo schermo. Se si riesce a scoppiare tutte le caramelle con le mosse a disposizione, raggiungendo il punteggio richiesto, si passa il livello e si va avanti con il gioco. 
 
Ogni livello è contenuto all’interno di un episodio che contiene 15 di questi  livelli o schemi di gioco ed ognuno di questi è formato da un insieme di dolcetti e qualche ostacolo. Poi ci sono dolcetti speciali e combinazioni tra dolcetti speciali e poi ancora ostacoli. Insomma un labirinto di dolcetti & Co. 

Gli episodi che contengono i livelli hanno nomi succosi come Caramellopoli, Fabbrica di Caramelle, Montagne di cioccolato o Castello Croccante ed in ogni episodio ci sono dei protagonisti come Genio, Polipo e Folletto ed ovviamente vengono inserite novità in continuazione.  

Ad oggi i livelli sono 470 ma lo staff di King.com lavora assiduamente ogni mese per creare altri episodi!!
Insomma un bel giochino, apparentemente stupido ma allo stesso tempo pazzesco. Inizialmente si hanno a disposizione 5 vite. Una volta terminate, per poter giocare nuovamente  bisogna o attendere mezz'ora per avere una nuova vita  o spendere circa un euro per ottenere subito un set completo di 5 vite o chiederle agli amici di face book che giocano a Candy Crash. 

Ogni giorno 9,7 milioni di utenti fanno esplodere caramelle ed ogni giorno la piattaforma della società King.com raggiunge i 70 milioni di utenti attivi !!

Grazie a Candy Crash, approdato prima su face book e successivamente su smartphone e tablet, la società gestita da Zacconi ha surclassato la rivale Zynga (quella di Farmville e Cityville per intenderci). Nel 2013 ha raggiunto un totale di 26 miliardi di partite giocate in un mese.

Candy Crash ed i suoi milioni di utenti porta ad un introito di 600 mila dollari al giorno, che se sommati agli altri giochi del gruppo producono cifre da capogiro.

La app è gratuita, ma per ottenere vite extra o aiuti speciali bisogna pagare da 99 centesimi a qualche decina di dollari. E non è tutto, grazie al guadagno del singolo gioco la King.com ha deciso di rimuovere addirittura le inserzioni pubblicitarie dal suo interno.

E dopo aver conquistato face book, smartphone, tablet e milioni di utenti le caramelle che scoppiano potrebbero approdare in borsa. Secondo calcoli semplici e veloci, se Candy Crash continua ad andare avanti con questi ritmi nel 2015 l’azienda di Mr Zucconi potrebbero raggiungere un valore pari a 15 miliardi di dollari !!

I concorrenti dicono che il gioco è stupido e scontato … mah sarà !! Per me è un passatempo simpatico. Attenzione però, giocate con moderazione !!

Buon “Candy Crash” a tutti !!

Fonte : www.king.com; www.ilsole24ore.com ; www.youtech.it ; www.wikipedia.it; www.ilmessaggero.it

Sito : www.king.com
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

 

Art.5 (Disposizioni in materia di trasparenza, anticorruzione e valutazione della performance)

1. Al fine di concentrare l’attività della Commissione per la valutazione, la trasparenza e l’integrità delle amministrazioni pubbliche, di cui all’articolo 13 del decreto legislativo 27 ottobre 2009, n. 150, sui compiti di trasparenza e di prevenzione della corruzione nelle pubbliche amministrazioni, sono trasferite all’Agenzia per la rappresentanza negoziale delle
pubbliche amministrazioni di cui all’articolo 46 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, le funzioni della predetta Commissione in materia di misurazione e valutazione della performance di cui agli articoli 7, 10, 12, 13 e 14 del citato decreto legislativo n. 150 del 2009.

2. Il collegio di indirizzo e controllo di cui all’articolo 46, comma 7, del decreto legislativo n. 165 del 2001, è integrato, con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri, su proposta del Ministro per la pubblica amministrazione, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze, da due componenti, anche estranei alla pubblica amministrazione, esperti in
tema di servizi pubblici, management, misurazione della performance e valutazione del personale.

3. L’Agenzia di cui all’articolo 46 del decreto legislativo n. 165 del 2001, con regolamento, organizza la propria attività distinguendo l’esercizio delle funzioni di cui al presente articolo da quello relativo alla contrattazione.

4. Sono trasferite al Dipartimento della funzione pubblica le funzioni della predetta Commissione in materia di qualità dei servizi pubblici.

5. L’articolo 13, comma 3, del decreto legislativo 27 ottobre 2009, n. 150 è sostituito dal seguente: “3. La Commissione è organo collegiale composto dal Presidente e da due componenti scelti tra esperti di elevata professionalità anche estranei all’amministrazione, di notoria indipendenza e comprovata esperienza in materia di contrasto alla corruzione. Il
Presidente e i componenti sono nominati, nel rispetto del principio delle pari opportunità di genere, con decreto del Presidente della Repubblica, previa deliberazione del Consiglio dei Ministri, previo parere favorevole delle Commissioni parlamentari competenti espresso a maggioranza dei due terzi dei componenti. Il Presidente su proposta del Ministro per la pubblica amministrazione, i due componenti su proposta del Ministro dell’interno e del Ministro per la pubblica amministrazione.”

6. I commi 1 e 4 dell’articolo 34-bis del decreto-legge 18 ottobre 2012, n. 179, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 dicembre 2012, n. 221, sono abrogati.

7. Il Presidente e i componenti della Commissione di cui all’articolo 13 del decreto legislativo n. 150 del 2009, già insediati alla data di entrata in vigore del presente decreto, restano in carica fino alla nomina del nuovo Presidente e dei nuovi componenti. Le proposte di nomina del Presidente e dei componenti devono essere formulate entro trenta giorni dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto.

8. Le amministrazioni interessate provvedono all’attuazione del presente articolo con le risorse
umane, strumentali e finanziarie previste a legislazione vigente, senza oneri a carico della
finanza pubblica.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Pagine: 1